x 
Carrello vuoto

 

Lo scorso 29 maggio illustrato il progetto che a settembre 2025 concentrerà auto, moto e imbarcazioni d'epoca in un ricco weekend di passione e glamour sul Lago di Lugano

Oggi lo ricordano in pochi, ma il circuito cittadino di Campione d'Italia ha un passato glorioso. Una “lampada di Aladino” che, come una piccola Monte Carlo, sfiora il palazzo comunale, la riva del lago e il Casinò, includendo due tornanti, quattro curve veloci, due brevi rettifili e persino un passaggio in tunnel.

Locandina Campione 4 sett
IL CIRCUITO PIU' PICCOLO DEL MONDO

Con poco più di un chilometro di lunghezza (1.116 metri), all'epoca viene definito il “circuito più piccolo del mondo” ma non per questo è meno selettivo degli altri, anzi, miete “vittime” illustri tra i campioni del tempo, ritirati spesso e volentieri proprio per le difficoltà del tracciato.

Il Circuito di Campione viene disputato per la prima volta nel 1937, riservato a vetture di 1.500 cmc. Sono ben 15.000 gli spettatori accorsi ad ammirare le gesta di piloti di spessore del calibro di Carlo Felice Trossi, autore del giro più veloce, di Franco Cortese, Piero Dusio poi patron della Cisitalia, del Conte Giovanni Lurani e di Giovanni Rocco, vincitore sulla possente Maserati 6CM.

La guerra è alle porte e, dopo un esordio di successo, il Circuito di Campione viene sospeso fino al termine del conflitto. Risorge, nel 1946, per la sua seconda ed ultima edizione, organizzata su due classi, 750 e 1.100 cmc. Anche stavolta i nomi sono di primissimo piano: nella categoria minore, articolata su trenta giri, corrono campioni come Franco Cortese e Sesto Leonardi, che termina vincitore, mentre nella classe 1.100, da 40 giri, vinta da Alberto Comirato su Fiat, già autore del giro più veloce, tra i ritirati figura nientemeno che Tazio Nuvolari, già fiaccato nella salute dal male che, qualche anno dopo, lo strapperà alla vita terrena.

LA RIEVOCAZIONE

Oggi un ambizioso progetto di rilancio propone la Rievocazione Storica di questo piccolo grande circuito, patrocinato dal Comune di Campione d'Italia e dall'Automobile Club Lugano Classic.

I dettagli sono stati svelati mercoledì 29 maggio nel palazzo comunale di Campione, proprio all'interno dello storico tracciato, alla presenza di Roberto Canesi, Sindaco di Campione d'Italia, di Giorgio Keller, storico del motorismo ticinese e di Ermanno De Angelis, co-fondatore di Victorious che è il brand organizzatore.

Presenti, tra gli ospiti: Marco Doninelli Dirigente dell'UPSA Ticino, Giuseppe Pottocar Direttore di ACI Mantova, Enrico Gelpi Presidente di ACI Como, Luigi Meier Responsabile della SHFV Ticino, Giuseppe Redaelli Presidente della Commissione Internazionale Storica FIA, il Sindaco di Campione d'Italia Roberto Canesi, Claudio Ivaldi Presidente del Maserati Club Italia, 

Fabio Schnellmann in rappresentanza del Municipio di Lugano, Michele Orsi Bandini titolare e custode della memoria dello storico marchio di auto sportive Bandini, Stefano Coratelli Presidente del Club Passione Vintage Ticino, Jo Fabbri Responsabile della Commissione Arte dell'Automobile Club Lugano Classic, il pilota Pietro Silva e Maria Carello responsabile degli eventi Kessel Sa.

La prima Rievocazione Storica del Circuito di Campione d’Italia si terrà dal 4 al 7 settembre 2025. L’evento si svolgerà in forma di kermesse su Circuito cittadino chiuso al traffico e sulle sponde del lago; potranno partecipare automobili, moto, imbarcazioni, delle seguenti categorie:

  • Vetture/moto costruite fino al 1947
  • Vetture/moto costruite fino al 1965 su selezione dell’organizzatore
  • Vetture-moto costruite fino al 1995 su selezione dell’organizzatore solo in versione corsa, rally, pista, e/o di comprovato interesse storico collezionistico
  • Imbarcazioni: costruite fino al 1965
  • Imbarcazioni costruite fino al 1990 su selezione dell’organizzatore solo se di comprovato interesse storico collezionistico
  • Veicoli alimentati ad e-fuel e carburanti alternativi
  • Le iscrizioni che saranno a numero chiuso per ogni categoria, saranno aperte il 25 giugno 2024

Il programma prevede varie sessioni in circuito durante le giornate, divise per categorie di vetture e moto:

  • 4 Settembre 2025: Arrivo equipaggi, esposizione vetture, moto e imbarcazioni, verifiche tecniche
  • 5 Settembre 2025: Verifiche tecniche, warm up circuito, parata Città di Lugano, cena di gala a Campione d’Italia
  • 6 Settembre 2025: Circuito di Campione – Batterie. Sessioni di circa 20 minuti. Le imbarcazioni saranno impegnate in attività dimostrative sul lago. Previsto il Circuito in notturna a partire dalle ore 21.00
  • 7 Settembre 2025: Sessione mattutina fino alle ore 12.00 Ore 13.00 brunch e premiazioni

Nella zona Paddock si terrà il 1° Concorso di Eleganza Circuito di Campione.

Circuito Campione 8

OPPORTUNITÀ DI PARTNERSHIP

Il progetto della Rievocazione Storica del Circuito di Campione d’Italia prevede formule di sponsorizzazione, supporto e partnership varie e diversificate. Le attività di promozione e lancio sono partite già a maggio 2024, ed includono numerose opportunità di collaborazione, dalla visibilità pura ai momenti di incontro e presentazione con ospiti e partecipanti, alla possibilità di partecipare alle attività statiche e dinamiche con equipaggi propri o assieme ai propri ospiti. Non ultima, l’eventuale creazione di momenti dedicati e di veri e propri “eventi nell’evento”, per vivere la Rievocazione Storica del Circuito di Campione da protagonisti, catturando l’attenzione di partecipanti di prestigio e pubblico di qualità col proprio brand o la propria azienda.

Il progetto della Rievocazione Storica del Circuito di Campione d’Italia è firmato da Victorious, piattaforma unica in Europa dedicata al motorismo (www.victorious.ch), che curerà anche l'ufficio stampa e media. Già il prossimo 7 giugno è previsto il primo servizio TV dedicato alla presentazione dell'evento, in onda su SKY Sport nel programma Gentleman Driver TV.

 

 

 

 epocauto 5 2023

  

 

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

CITROEN BREAK 23 - epocauto di maggio 2024

MOTO VIBERTI - epocauto marzo 2024

Gran Premio d'Italia 1971 - su epocAuto di settembre